Pesticidi nel piatto 2010


Solo il 50% della frutta risulta incontaminata mentre, a 32 anni dalla sua messa al bando, ricompaiono tracce di DDT in un campione di insalata analizzato in Friuli

Quanti e quali sono i residui di pesticidi che contaminano la frutta, la verdura e i prodotti trasformati che arrivano sulle nostre tavole?

Legambiente, con il dossier Pesticidi nel Piatto, affronta questo tema partendo dai dati forniti dai laboratori pubblici italiani (Arpa, Asl e Istituti zooprofilattici).
Al centro del dossier ci sono anche le osservazione all'evoluzione normativa in materia di pesticidi e ai rischi derivanti dall'uso dei pesticidi per la sostenibilità ambientale e la salute dei consumatori.

Nonostante gli sforzi tesi a una riduzione dell’uso della chimica di sintesi in agricoltura, anche quest’anno la quantità di residui di pesticidi rilevati nei campioni di ortofrutta e derivati risulta eccessivamente elevata. Rispetto allo scorso anno, il rapporto di Legambiente elaborato sulla base dei dati ufficiali forniti da Arpa, Asl e laboratori zooprofilattici, ha evidenziato una maggiore presenza di campioni multi residuo ovvero di campioni che presentano contemporaneamente più e diversi residui chimici.

Leggi il dossier

Temi:
Pubblicato il16 giugno 2010