Piccoli Comuni: una rete di solidarietà


Rete di gemellaggi simbolici tra comuni per sostenere le comunità colpite dal terremoto: un contributo concreto per essere vicini all'Emilia. Invitiamo i sindaci a partecipare.

L'idea che proponiamo, nata durante l'iniziativa Voler bene all'italia , è chiedere ai sindaci delle amministrazioni emiliane di dire ciò di cui hanno bisogno e parallelamente domandare ai comuni d'Italia cosa sono disposti ad offrire per aiutare le comunità terremotate. Ciò permetterebbe di incrociare bisogni mirati con offerte certe attraverso un meccanismo semplice di gemellaggio. Per candidature e proposte in merito: pgi [at] legambiente [dot] it

Tutte le informazioni per partecipare alla rete di solidarietà su www.piccolgrandeitalia.it

Una proposta che è stata già accolta da molte piccole amministrazioni: Fivizzano (Ms), Bagnone (Ms), Pollica (Sa), Tuoro del Trasimeno (Pg), Buccino (Sa), Frigento (Av), San Marco dei Cavoti (Bn), Terricciola (Pi), Favignana (Tp), Santa Ninfa (Tp), Cancellara (Pz), Elini (Og), Borutta (Ss), Pedaso (Fm) e S. Alessio si stanno attivando per offrire aiuti concreti come raccolta fondi, mettere a disposizione servizi e personale tecnico, maestranze locali finalizzate a opere di ristrutturazione oppure dare ospitalità estiva. Ad esempio Fivizzano (Ms) ha attivato oltre 20 soggiorni estivi grazie alla collaborazione di Legambiente Lunigiana, Parco Apuane, la Provincia di Massa Carrara e il comune di Fivizzano; Tuoro sul Trasimeno (Pg) e Pedaso (Fm) hanno dato il via ad una raccolta fondi il cui ricavato sarà devoluto per realizzare progetti specifici richiesti dai primi cittadini emiliani; mentre Favignana (Tp) ha offerto circa 50 posti per accoglienza e Pollica (Sa) ha messo a disposizione 30 soggiorni estivi. Inoltre Legambiente Lombardia con la rete di gemellaggi ha adottato Moglia (Mn), comune terremotato della provincia di mantovana.

Ancora una volta i piccoli comuni dimostrano di essere un punto di forza e una risorsa al servizio del Paese. 

 

Temi:
Pubblicato il04 giugno 2012