Un libro per l'ambiente


Ogni anno una giuria composta da più di 2500 ragazzi assegna con il proprio insindacabile giudizio il Premio al Miglior Libro per l’Ambiente.

La dodicesima edizione del Premio Nazionale Libro per l'Ambiente per opere di narrativa e di divulgazione scientifica destinate ai ragazzi è promossa da Legambiente e La Nuova Ecologia.

 Al premio partecipano ogni anno i migliori testi a tematica ambientale pubblicati in Italia sulle seguenti aree: Ambiente e Spazi di vita, Salute e Alimentazione, Educazione alla Pace, all'Intercultura e alla Legalità, Arte e Territorialità.
Il percorso educativo Libro per l’Ambiente offre alle classi che aderiscono la possibilità di diventare giuria del concorso: in questo modo l’insegnante può proporre la migliore editoria sui temi ambientali che ogni anno viene prodotta in Italia stimolando bambini e ragazzi alla lettura critica dei testi e del mondo che li circonda.

Le Classi sono invitate a scegliere i libri di una delle due sezioni del concorso (Narrativa o Divulgazione Scientifica) che saranno accompagnati dalle relative schede illustrative e didattiche per la realizzazione di attività di promozione alla lettura.

Cosa riceve la classe

  • i 3 volumi in concorso selezionati dalla giuria di esperti (narrativa o divulgazione scientifica)
  • schede illustrative dei volumi
  • schede didattiche relative per la realizzazione di attività con i libri
  • schede di voto per esprimere il proprio giudizio sui libri in concorso
  • il manuale metodologico “Soluzioni possibili”
  • l’abbonamento a Jey (il periodico bimestrale per gli under 14)

Cosa riceve l'insegnante referente

  • tessera socio Legambiente Scuola e Formazione
  • abbonamento alla rivista La Nuova Ecologia
  • abbonamento alla rivista Formazione Ambiente
  • abbonamento alla newsletter telematica Legambiente Scuola News

Come si aderisce

  • Versare un contributo di 60 euro sul ccp 55350177 intestato a “Legambiente per la scuola”, specificando nella causale “Un Libro per l'Ambiente” (per l’adesione di più classi si potrà utilizzare un unico bollettino);

Visita il sito di Legambiente Scuola e Formazione

Temi:
Pubblicato il19 maggio 2010