Al via oggi la Festa dell'albero 2014 con Legambiente


Oggi dalle ore 12.00 abbraccia insieme a Legambiente un albero e condividi la foto sui social network con #abbraccialo e #festadellalbero   Sono oltre 51mila gli abbracci “green” che uniranno la Penisola e che coinvolgeranno cittadini e studenti. Più di 5mila gli arbusti che saranno piantati all’interno di scuole, parchi pubblici ed aree degradate delle città   Il link per vedere i contributi della Festa dell'Albero 2014 sulla rete:http://www.tagboard.com/abbraccialo   I “video abbracci” di Mauro Corona e degli altri testimonial:  

Abbracciali, piantali, prenditene cura”. È il messaggio che Legambiente lancia oggi in occasione della Festa dell’albero, la campagna che organizza con il patrocinio del Ministero dell'Ambiente e tutela del territorio e del mare. Un evento pensato per tutelare e valorizzare il verde urbano e che quest’anno unirà tutta la Penisola in un abbraccio collettivo e simbolico. Perché abbracciare un albero fa bene alla salute, fa riscoprire quel bisogno umano di contatto con la natura che ci circonda; ma soprattutto significa “abbracciare in qualche modo la nostra vita” come spiega nel “video abbraccio” Mauro Corona, tra i testimonial della campagna di Legambiente. Ed oggi dalle ore 12.00 saranno oltre 51mila gli abbracci “green” in tutta Italia che coinvolgeranno volontari, cittadini e studenti e che si andranno ad unire simbolicamente agli altri “video abbracci” di Alberto Bianco, Eugenio Finardi, Alessio Sakara, Gianmaria Testa, Tessa Gelisio, Erri de Luca, Igiaba Scego e Martin Castrogiovanni, altri testimonial della Festa dell’Albero 2014. La foto degli abbracci potrà essere condivisa anche sui social network con #abbraccialo e #festadellalbero. Saranno, inoltre, piantati più di 5mila arbusti all’interno delle scuole, nei parchi pubblici e nelle aree degradate delle città.  

 

“Abbiamo bisogno di città più verdi, più vivibili, che offrano maggiori servizi sostenibili – dichiara Rossella Muroni, direttrice generale di Legambiente - Per questo chiediamo al Governo di dar avvio a delle politiche che rimettano al centro la riqualificazione delle città, dando così avvio ad un percorso di rinnovamento basato sulla rigenerazione urbana. I continui cambiamenti climatici e l’impatto di piogge intense e alluvioni stanno, infatti, dimostrando la fragilità territoriale del nostro Paese e soprattutto stanno rivelando la vulnerabilità delle nostre città italiane, sempre più inquinate, invase dal cemento selvaggio e con pochi spazi verdi.  È dunque necessario ripensare le città in una chiave sostenibile, un pensiero condiviso anche dalle tante persone che ogni anno partecipano alla Festa dell’Albero per ribadire l’importanza di tutelare e valorizzare gli alberi e di avere all’interno dei centri urbani maggiori aree verdi, importanti luoghi di aggregazione sociale e di incontro”.

 

Gli “abbracci verdi” uniscono il mondo del design, dell’architettura, dell’arte contemporanea, della filosofia. Dal Bosco verticale di Milano (il grattacielo progettato da Stefano Boeri e visto come simbiosi tra natura e architettura) all’installazione site-specific realizzata da Chiara Mu in un bosco delle Alpi. Una sorta di " abbracciatoio naturale", dove le persone possono abbracciare gli alberi seguendo le sagome disegnate sui tronchi degli alberi. Ci sono poi le donne del movimento “Cipko”, quelle raccontate da Vandana Shiva, che abbracciano i tronchi delle foreste dell’Himalaya centrale per fare in modo che non vengano tagliati. Abbracci che raccontano la voglia di tutelare questi preziosi polmoni verdi della Terra, ma anche un modo per dire no agli abbattimenti e per lanciare messaggi di pace e di interculturalità. Quello stesso spirito che unisce i tanti appuntamenti organizzati da Legambiente per la festa dell’Albero.

Iniziative in programma – A Roma uno degli appuntamenti di oggi è al Parco della Cellulosa alle ore 10, le scolaresche e i volontari di Legambiente abbracceranno gli alberi del Parco per dare il benvenuto al progetto “La scuola nel Bosco”, un programma sperimentale che prevede lezioni all’aria aperta alla scoperta del verde e della riappropriazione degli spazi pubblici. Saranno inoltre messi a dimora 10 alberi. Altro appuntamento nella Capitale sarà per sabato 22 novembre a Roma al Parco di Colli d’oro a Labaro, nella periferia nord, dove verranno abbracciati gli alberi rimasti nel parco. In questa area verde nel 2013 sono stati abbattuti ben 48 alberi per fare spazio ad un cantiere per costruire un Palazzetto della Volley, da diverso tempo fermo. Per questo motivo, i partecipanti indosseranno una maglietta con scritto "Guai a chi vi tocca. Mai più speculazioni al posto di alberi".

A Trieste appuntamento in Piazza Hortis, famosa per la presenza di alberi monumentali, dove i volontari del circolo Legambiente "Verdeazzurro" hanno organizzato l'abbraccio degli alberi. A L’Aquila la Festa dell’Albero sarà l’occasione per abbracciare gli alberi nell’area dell’Ex Ospedale di Collemaggio, un parco di grande pregio vicino al centro storico ma che versa, dopo il terremoto del 2009, in uno stato di degrado e di abbandono, ed a forte rischio speculazione. L’iniziativa è organizzata in collaborazione con il Comitato 3.32 e le associazioni e i cittadini che come noi vogliono salvare Collemaggio dalla speculazione e cementificazione.

 

A Petilia Policastro, in provincia di Crotone, gli studenti delle scuole locali di ogni ordine e grado si incontreranno a Musco, nel Parco Nazionale della Sila, dove nel corso degli anni si sono registrati episodi di vandalismo ai danni degli alberi. Per questo motivo saranno piantumati dieci piante autoctone, tipiche della vegetazione montana. In Emilia Romagna il circolo Legambiente "Aironi del Po" di Polesine Parmense, insieme a cittadini e studenti, abbracceranno 20 platani che molto probabilmente saranno abbattuti per realizzare un'opera connessa alla costruzione del raccordo autostradale Tirreno-Brennero. Ed ancora a Bologna verrà ripiantato un albero in Piazza XX Settembre e, per l'occasione, sarà organizzata una cerimonia con l'addobbo e l'abbraccio del nuovo esemplare. A Senigallia, presso l’area che diverrà il Parco urbano della Cesanella, Legambiente, cittadini e amministrazione comunale, si uniranno per un grande abbraccio agli alberi, vecchi e nuovi. Sarà così salutato il nuovo parco, che salverà l’area dall’abbandono, restituendo alla città un importante polmone verde. Ad Ottaviano (Na) la Festa dell’Albero farà tappa al Palazzo Mediceo dove verranno piantumati degli alberi, dedicati a Giancarlo Siani e Mimmo Beneventano, vittime di Camorra.

 

Per l’edizione 2014 la Festa dell’Albero propone un nuovo concorso fotografico rivolto alle scuole aderenti alla campagna. Inviate entro il 15 dicembre 2014 la foto del vostro abbraccio green a festa [dot] albero [at] legambiente [dot] it" moz-do-not-send="true">festa [dot] albero [at] legambiente [dot] it. Tra tutte quelle arrivate, Legambiente premierà le 5 più significative. Per maggiori info e per consultare il regolamento: www.legambientescuolaformazione.it

 

Il link per vedere i contributi della Festa dell'Albero 2014 sulla rete: http://www.tagboard.com/abbraccialo
 

Per ulteriore informazioni su tutte le iniziative in programma per la Festa degli alberi:

http://www.legambiente.it/contenuti/campagne/festa-dellalbero-2014

 

I video della campagna “La Festa dell’albero”:

https://www.youtube.com/playlist?list=PLwzS_z5O47651m4Frr-RxDfguGVaBYhBL

 

 

 

La Festa dell'Albero è una campagna di Legambiente con il patrocinio del Ministero dell'Ambiente e tutela del territorio e del mare

 

Partner: Carrera, Fructal

Partner tecnici: Stamperia Romana, Poste Italiane

 

 

L’Ufficio Stampa di Legambiente: 0686268376-53-99

Temi:
Pubblicato il21 novembre 2014