I “Laghi in Festa” si incontrano a Molveno dal 29 settembre al 1 ottobre


In Trentino la tre giorni organizzata da Legambiente, Comune di Molveno e Provincia di Trento: festa, confronti e presentazione di buone pratiche di gestione del territorio delle località lacustri italiane.

Si aprirà il 29 settembre prossimo a Molveno la prima Festa dei Laghi, il festival dedicato alle località lacustri italiane. Tre giorni di incontri, dibattiti, momenti di confronto e presentazione delle migliori pratiche e delle strategie più efficaci di gestione sostenibile delle località lacustri nel nostro Paese. L’iniziativa, organizzata da Legambiente, Comune di Molveno, Trentino Marketing e Provincia Autonoma di Trento, vedrà la partecipazione di numerosi amministratori locali di comuni lacustri italiani, ma anche esponenti del mondo imprenditoriale e associativo, che si confronteranno su due temi principali al centro dell’edizione di quest’anno: il turismo delle comunità ospitali e la mobilità sostenibile.

“La Festa dei Laghi intende sottolineare la specificità delle località lacustri – ha dichiarato Rossella Muroni, presidente di Legambiente – e diventare per queste la più importante occasione di confronto sulle migliori pratiche da mettere in atto per gestire in maniera sostenibile il proprio territorio. Abbiamo scelto Molveno come partner e sede di quest’appuntamento perché è la località che da alcuni anni si posiziona al vertice della nostra classifica della Guida Blu con le Cinque Vele, un esempio virtuoso di buona gestione del territorio e di soluzioni avanzate nella gestione dei servizi per il turista”.

“Abbiamo accolto di buon grado la proposta di Legambiente – dichiara Anna Donini, assessore di Molveno e Presidente dell’Apt della Paganella – perché c’è la necessità di un momento di confronto fra territori che fronteggiano gli stessi problemi. Intendiamo dare continuità a Laghi in Festa, farne un appuntamento fisso che contribuisca ad innalzare la qualità della proposta turistica e dei servizi delle località lacustri italiane”.

Dibattiti, tavole rotonde, workshop, ma anche escursioni, visite organizzate e possibilità per gli ospiti degli incontri di sperimentare le proposte turistiche della cittadina trentina, dal volo in parapendio al tour in dragonboat, dalle passeggiate a piedi alle discese in mountain bike sui sentieri del parco.

Nel corso della tre giorni ci sarà spazio anche per un hackaton, una maratona informatica di ventiquattr’ore con premi in denaro per i primi classificati, che vedrà la partecipazione di numerosi professionisti i quali dovranno realizzare progetti per la mobilità sostenibile in montagna.

 

L’ufficio stampa Legambiente 06 86268399

Temi:
Pubblicato il11 settembre 2017