Insieme per fare la scuola e i territori più belli e sostenibili


  Legambiente propone alle scuole di divenire protagoniste del cambiamento e di raccontarsi nel concorso Scuole di sterminata bellezza. Tanti  i temi proposti dai percorsi educativi: alimentazione, mobilità, efficienza energetica, riciclo dei materiali  

Per l’anno scolastico 2014-2015 Legambiente propone alle scuole della Penisola diverse modalità di progettare e pensare il percorso didattico in un’ottica ambientale. Un’occasione per parlare agli studenti di mobilità sostenibile, di orti urbani e alimentazione, di efficienza energetica, di rifiuti e seconda vita dei materiali per iniziare insieme un percorso di condivisione e di cambiamento reale attraverso l’adozione di uno stile di vita più ecosostenibile ed la promozione di azioni concrete. Partecipare è semplice: basta iscriversi ad uno dei progetti promossi dall’associazione ambientalista come ad esempio Classe per l’ambiente, Scuole sostenibili oppure Cl@sse in rete. Classe per l'Ambiente è' rivolta a quelle classi che fanno dell’impegno civico in campo ambientale un momento fondamentale del proprio percorso educativo e sono a fianco di Legambiente per il miglioramento ambientale e culturale del proprio territorio, partecipando tra l’altro alle iniziative di volontariato proposte dall’associazione. Scuole Sostenibili, e' un percorso di cura dell’edificio e di assunzione di stili di vita sostenibili da parte dell'intera comunità scolastica, che co-promuove con Legambiente un modello di gestione del territorio che dalla scuola si estende al quartiere e alla città. Infine c’è classe@inrete che chiama a raccolta tutte quelle classi che con Legambiente vogliono agire in un’ottica di cambiamento.

 

Inoltre quest'anno, viene messa a disposizione una piattaforma online come supporto metodologico per i docenti, con attività finalizzate a condurre percorsi di educazione alla cittadinanza e a monitorare le competenze che i ragazzi inizieranno ad acquisire attraverso il percorso stesso.

 

“Le 30mila classi che partecipano ogni anno alle nostre campagne e alle iniziative proposte dai nostri circoli territoriali - dichiara Vanessa Pallucchi, responsabile di scuola e formazione di Legambiente - dimostrano che c’è voglia di rafforzare e continuare un percorso di cambiamento che vede la scuola protagonista. Quest'anno per valorizzare quanto di eticamente bello ed educativamente innovativo fanno le scuole italiane, promuoveremo il bando di raccolta di buone pratiche eticamente belle e culturalmente innovative "scuole di sterminata bellezza". Crediamo infatti, che la scuola sia al centro della rinascita del nostro Paese e da essa si deve ricominciare a condividere valori e modelli di sviluppo".

 

Temi:
Pubblicato il10 settembre 2014