Puliamo il Mondo 2012. Dal 28 al 30 settembre le Olimpiadi delle città pulite insieme alle scuole


Da domani oltre 300mila studenti apriranno la prima giornata di Puliamo il Mondo, la più grande iniziativa di volontariato ambientale organizzata in Italia da Legambiente

L’energia e l’entusiasmo dei giovani si unisce allo spirito olimpico di Puliamo il Mondo, la più famosa iniziativa di volontariato ambientale organizzata in Italia da Legambiente il 28-29-30 settembre. Una squadra di oltre 300.000 studenti, di ogni regione della Penisola, domani 28 settembre aprirà la prima giornata del lungo week-end di volontariato, per ripulire le città e le aree verdi dai rifiuti. La grande adesione delle scuole italiane dimostra anche quest’anno come le nuove generazioni condividano fortemente la ventennale campagna di Legambiente. Un’iniziativa, che festeggia i suoi vent’anni d’impegno per il pianeta, rendendo omaggio alle Olimpiadi e lanciando un messaggio preciso: bisogna essere degli atleti non solo nello sport, ma soprattutto nella vita di tutti giorni rispettando, con semplici e agonistici gesti, l’ambiente. Ed i primi sportivi a scendere in campo per un mondo ecosostenibile e libero dai rifiuti sono proprio i giovani.

“Puliamo il Mondo vuole partire dalle scuole - spiega Vanessa Pallucchi, responsabile del settore scuola Legambiente – per sensibilizzare i ragazzi sul tema dei rifiuti, sull’importanza della raccolta differenziata, della cura e del rispetto della natura e dei luoghi pubblici. In questi venti anni di campagna abbiamo avuto sempre un riscontro positivo, segno che i giovani amano il proprio territorio e vogliono fare qualcosa di concreto per contribuire alla sua tutela. In particolare il lavoro di pulizia straordinaria fatto dai ragazzi e dai volontari di Legambiente, ha permesso di restituire alla cittadinanza diverse aree, un tempo abbandonate e degradate ed ora luoghi ricreativi e d’incontro. Puliamo il Mondo rappresenta dunque una grande occasione d’impegno per l’ambiente e di coesione sociale, che deve coinvolgere sempre più giovani”.

Anche quest’anno sono tante le scuole della Penisola che aderiscono alle Olimpiadi delle città pulite di Legambiente. Si parte dall’Emilia Romagna e dall’Abruzzo, regioni terremotate che testimoniano con la loro partecipazione la voglia di andare avanti e di fare qualcosa di concreto per l’ambiente, nonostante le mille difficoltà. In Emilia Romagna, in provincia di Ravenna, il 28 settembre i volontari insieme agli studenti della scuola agraria Perdisa di Ravenna puliranno la pista ciclabile e alcune aree verdi del quartiere. In Abruzzo, in provincia dell’Aquila, il 28 e il 29 settembre diversi studenti saranno coinvolti nella pulizia delle aree verdi dei cosiddetti comuni del cratere, Fontecchio, Tione e San Demetrio. In Lombardia, l’appuntamento è a Milano, dove il 28 settembre la scuola primaria G. Leopardi, grazie al supporto dell’associazione Scam “Associazione Speleologia Cavità Artificiali Milano”, effettuerà la pulizia dei sotterranei della scuola, ex rifugi antiaerei della seconda guerra mondiale. Altri alunni si occuperanno invece della pulizia del cortile. Invece due classi dell’istituto comprensivo Renzo Pezzani saranno impegnate nella pulizia del giardino pubblico di via Caviglia; mentre altri studenti aderiranno all'iniziativa scrivendo storie o brevi poesie dedicate al tema del riciclaggio. Ci sarà poi una ricerca-azione dei luoghi da riqualificare nel quartiere e alcuni alunni si occuperanno dell’ideazione di un volantino per pubblicizzare l'iniziativa.

In Veneto, le scuole primarie e secondarie del comune di Este il 28 settembre si armeranno di guanti e rastrelli per liberare dai rifiuti il Parco della Restara. I volontari spiegheranno poi ai ragazzi il ciclo delle acque e come funziona il depuratore che si trova all’interno dell’area verde. In Piemonte, a Chivasso, Puliamo il Mondo sempre il 28 settembre vedrà impegnati le scuole elementari “Dasso” e “Mazzucchelli” e gli alunni delle prime medie. I più piccoli puliranno i cortili delle scuole; invece circa 60 bambini dell’istituto Cavour si armeranno di guanti e rastrelli per liberare dai rifiuti il giardino della scuola “Stella Bianca” e parteciperanno ad un laboratorio didattico per imparare a fare la raccolta differenziata.

In Toscana, in provincia di Livorno, il 28 settembre diversi alunni dell’istituto comprensivo elementare e medie di Suvereto, ripuliranno le aree adiacenti al plesso comunale e, dopo, attraverso dei canti preparati da loro, sottolineranno l’importanza della riduzione dei rifiuti, della riqualificazione delle aree urbane, della valorizzazione degli ambienti naturali e dei parchi ed infine della lotta all'abusivismo edilizio. Invece il 29 settembre a Pontassieve (FI) ci sarà una caccia al tesoro e la pulizia dei giardini delle Montagnole in Piazza Mosca.

Nel Lazio, l’appuntamento è a Roma, a Villa Torliona, dove il 28 settembre diverse scuole saranno coinvolte nella pulizia del parco. In Campania, il comune di Sapri (SA) con l’istituto comprensivo “Dante Alighieri” e l’Istituto Comprensivo “Santa Croce” sabato 29 settembre sarà impegnato nella pulizia della spiaggia; mentre nel pomeriggio sono previste delle attività ludiche sulla raccolta differenziara e sul recilaggio dei rifiuti. Inoltre in programma c’è anche un convegno dedicato alla “Tutela e promozione del territorio” che si terrà presso l'aula consiliare del comune. Infine in Puglia, a Polignano a Mare, sempre il 29 settembre circa 200 alunni delle scuole elementari “G. Rodari e Giovanni Bosco” pulirano la spiagga e il messaggio che si vuole dare ai bambini è quello di un mare da amare e tutelare.

Puliamo il Mondo è patrocinata dal Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, dal Ministero della Pubblica Istruzione dell’Università e della Ricerca, dalla Rappresentanza in Italia della Commissione Europea, dall’UPI (Unione Provincie Italiane), Federparchi, Uncem (Unione Nazionale Comuni, Comunità, Enti Montani), Unep (Programma per l’Ambiente delle Nazioni Unite). Con il contributo di Snam, Coop, Federambiente e Ikea sono partner tecnici. In collaborazione con Fiseassoambiente e Anci (Associazione Comuni Italiani). La Nuova Ecologia e RDS (Radio Dimensione Suono) sono i media partner.


Per maggiori informazioni: www.puliamoilmondo.it, www.legambiente.it

FAI UNA DONAZIONE
Se non puoi partecipare direttamente a Puliamo il Mondo, sostieni la nostra campagna con una donazione online!
http://www.puliamoilmondo.it/sponsor-e-partner

 
L’ufficio stampa Legambiente: 06 86268353

Temi:
Pubblicato il27 settembre 2012