Torna Nontiscordardimé - Operazione scuole pulite 2015


Giornata nazionale di volontariato ambientale organizzata da Legambiente per la qualità e la vivibilità degli edifici scolastici   Sabato 14 marzo 482 scuole, 4242 classi, 85039 bambini, e poi tanti volontari tra genitori, insegnanti, cittadini abbelliranno gli spazi scolastici con murales, piantumazioni di piante e fiori nei cortili e tante altre piccole azioni   Tra gli eventi in programma quello di Roma, alle ore 9.00, all’Istituto Comprensivo Nicolai dove, oltre alle pulizie primaverile nella scuola, ci saranno anche laboratori su temi ambientali    

Una giornata di mobilitazione collettiva per rendere più belli ed accoglienti le scuole, ma anche un’occasione per far presente alle istituzioni le carenze e i problemi degli edifici scolastici. Sono questi gli “ingredienti” vincenti di Nontiscordardimé, Operazione Scuole pulite, la giornata nazionale di volontariato ambientale, organizzata da Legambiente e rivolta a tutte le scuole di ogni ordine e grado, per la qualità e la vivibilità degli edifici scolastici. Una iniziativa che da diciassette anni coinvolge centinaia di studenti e che quest’anno vedrà, per sabato 14 marzo, la partecipazione di 482 scuole, 85039 bambini, 4242 classi e poi tanti volontari tra genitori, insegnanti, cittadini. Saranno loro i protagonisti e gli autori di tante piccole azioni per abbellire gli spazi scolastici con: murales, disegni, orti in cortile; ed ancora pulizie delle aule e ritinteggiatura delle pareti. Tema di questa edizione 2015 sarà il volontariato ambientale, motore del cambiamento ed elemento fondamentale per Legambiente per stimolare i ragazzi e le persone di tutte le età ad una cittadinanza attiva e partecipata

L’appuntamento di punta sarà a Roma presso l’Istituto Comprensivo Nicolai, in via Martinetti n. 21, dove dalle ore 9.00 in poi oltre alla pulizia dei cortili, all’ampliamento degli orti urbani e alla piantumazione di rose per creare una piccolo angolo verde “Rosa Parks”, i bambini della scuola dell’infanzia, delle elementari e medie parteciperanno anche a dei laboratori su temi ambientali. Si parlerà di cibo, alimentazione e  di raccolta differenziata.  

 

“Nontiscordardimé - spiega Vanessa Pallucchi, responsabile scuola e formazione di Legambiente - è un’importante palestra di volontariato che coinvolge e valorizza ciò che fa la comunità scolastica per la cura ed il miglioramento della propria scuola. L’esperienza di Nontiscordardimé ha mostrato come molte scuole hanno fatto della cura e della partecipazione alla gestione della propria scuola un modus operandi permanente. Questi cantieri hanno contribuito a far diventare la scuola sempre più luogo eccellenza, portatrice di una cultura del cambiamento e attenta ai bisogni strutturali, ambientali ed educativi. E in questa voglia di cambiamento effettivo, lanciamo un appello al Governo affinché ai tanti buoni propositi della “buona scuola” si affianchino, però, fatti concreti ed investimenti per far uscire l’edilizia scolastica italiana dall’attuale stato di emergenza in cui si trova”.

 

Per Legambiente la messa in sicurezza e la riqualificazione energetica degli edifici scolastici devono essere uno degli obiettivi prioritari di questo Paese. Secondo il XV rapporto Ecosistema Scuola, redatto dall’associazione ambientalista, il 32,5% necessita di interventi urgenti di manutenzione. “Oggi - aggiunge Pallucchi - si parla molto del rapporto tra volontariato e manutenzione degli edifici scolastici e molte amministrazioni stanno facendo delle iniziative di volontariato un modello operativo per la manutenzione delle scuole. Come Legambiente crediamo, invece, che vadano distinti i due ruoli: i volontari possono prendersi cura del territorio e del proprio ambiente di vita, ma il ruolo di responsabilità e di garanzia del diritto alla sicurezza e del benessere spetta alle istituzioni preposte”.

 

Per valorizzare il ruolo che il volontariato in questi anni ha avuto nel migliorare le scuole, Legambiente oltre alle tradizionali iniziative organizzative in tutta Italia, ricorderà anche le esperienze virtuose realizzate in questi anni dalle scuole nell’ambito di Nontiscordardimé e che hanno saputo aprire dei cantieri permanenti migliorando la scuola e rendendo più coesa la comunità scolastica. Azioni che si rinnovano anche quest’anno in tante altre scuole.

 

Appuntamenti in programma - Nel Lazio, a Roma, i protagonisti di Nontiscordardimé saranno anche i bambini della Scuola Manzoni via di villa Pamphili e della Scuola Crispi Infanzia/Elementare, dove saranno sistemati e abbelliti cortili ed aule. Le due scuole romane hanno anticipato l’iniziativa a venerdì 13 marzo. In Veneto i ragazzi della scuola primaria “Antonio Canova” di Caerano Di San Marco (Tv) realizzeranno un orto scolastico, puliranno il cortile e disegneranno murales e dipinti. Nelle passate edizioni di Nontiscordardimè la scuola ha avviato la raccolta differenziata con i bidoni per la raccolta di carta, plastica ed umido, ha pulito il cortile; ha realizzato disegni ed addobbi per abbellire le classi ed i corridoi, e organizzato lezioni didattiche su temi ambientali. In Campania gli studenti del IV Circolo Didattico a Cava De’ Tirreni (Sa) saranno coinvolti in attività di giardinaggio e risistemazioni delle aule. Il circolo in questione partecipa sempre con grande entusiasmo all’iniziativa di Legambiente e tre le azioni di cui si è resa protagonista: ha realizzato un teatrino della piccola ecologia nell’atrio della scuola. In Emilia Romagna l’Ics Novello di Ravenna sistemerà il magazzino della scuola in cui sono presenti molti vecchi libri: sarà allestito uno spazio in cui sarà possibile “adottare un libro”. Fiore all’occhiello della scuola è “Il cortile che vorrei”, un progetto realizzato in occasione dell’iniziativa di Legambiente per riqualificare il cortile scolastico. Se un tempo il cortile era adibito in parte a parcheggio, oggi è invece una deliziosa area dove sono state piantumate piante aromatiche, sono state posizionate delle rastrelliere per biciclette; il muro un muro è stato abbellito da mosaici fatti dai bambini. In Abruzzo l’Istituto Comprensivo di Castel Frentano (Ch) sarà impegnato in azioni di piantumazione e si occuperà degli allestimenti della scuola perché il progetto a lungo termine è quello di realizzare un Museo di Storia all’interno della scuola. Nontiscordardimé sarà anche in Lombardia, all’Istituto Comprensivo “M. Montessori” di Cardano al Campo (Va) dove si piantumeranno alberi nel cortile della scuola, si realizzeranno disegni per le vetrate della scuola. Nelle edizioni precedenti di Nontiscordardimè alcune aule, che venivano utilizzate come magazzini di deposito, sono state sistemate, abbellite e trasformate in locali per lo studio di gruppo; sono state decorati i corridoi

 

Visto il grande successo di partecipazione di questi anni, Legambiente in occasione di Nontiscordardimè ripropone il concorso fotografico “La scuola in un click” ed invita classi e scuole ad inviare le immagini più significative della giornata. I tre migliori reportage verranno premiati con un kit per la lettura, le energie rinnovabili e il gioco. Per maggiori info: www.legambientescuolaformazione.it

 

 

*Per la stampa interessata a seguire l’appuntamento di punta in programma all’Istituto Comprensivo Nicolai, il contatto di riferimento è: Roberta Miracapillo (Legambiente) 3487329393

 

 

 

Nontiscordardimé-Operazione scuole pulite è una campagna di Legambiente

realizzata nell’ambito del Protocollo d’intesa con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca

 

 

 

L’Ufficio Stampa di Legambiente: 0686268376-53

Temi:
Pubblicato il12 marzo 2015