Il ciclista urbano? Un’opera d’arte contemporanea. 7 giugno performance al MAXXI di Roma. Ingresso gratuito


Un singolare evento live ci suggerisce l'uscita dall'ingorgo quotidiano verso un nuovo modello di mobilità. Un'anteprima di #VeloLove, la festa nazionale dei pedalatori metropolitani del 14 giugno

Chi pedala può essere considerato elemento di un’opera d’arte contemporanea. Una scultura dinamica, più futuribile che futurista, che restituisce alle città l’estetica di una mobilità smart e dal volto umano, quella bellezza in parte mutilata da un uso dello spazio urbano che ha sottratto superfici preziose agli uomini per offrirle alle macchine. Una bellezza che non riguarda ovviamente la singola persona, ma la comunità che può pensare di far tornare le piazze alla loro funzione di agorà, di luoghi d’incontro e non di scontro, parcheggio, di traffico.

Ecco perché il B.A.S.E., il centro di ricerca del MAXXI, il museo nazionale delle arti del XXI secolo di Roma, il 7 giugno ospita una singolare rassegna: la presentazione delle Figurine del primo Album di Ciclisti Urbani, una performance di 90 minuti - organizzata da #Salvaiciclisti, Legambiente, Rete Mobilità Nuova, Ciclonauti, We are Traffic, Bike Porn Garage - che mescola in un unico evento live l’opera e il pubblico, lo spettatore e lo spettacolo, dal momento che molti dei visitatori presenti sono protagonisti delle immagini esibite. Nel corso dell’evento si potrà assistere anche al breve monologo “L’Elogio dell’Ascensore” interpretato dall’attore Jacopo Neri: un vero e proprio elogio della mobilità nuova estratto dal saggio “No Bici” edito da Ediciclo. L'ingresso è gratuito.

Le “figurine” sono 200 pedalatori qualunque che - come le star delle raccolte Panini - sono stati immortalati dal fotografo Andrea Romagnoli accanto al loro mezzo di trasporto, incorniciati in rettangolini di carta adesiva e trasformati in motus symbol, testimonial di uno stile di mobilità assai meno banale e snervante di quello automobilistico. http://velolove.it/

 

Temi:
Pubblicato il05 giugno 2014