"Mediterraneo Downtown: dialoghi, culture e società", a Prato dal 3 al 6 maggio


Torna a Prato dal 3 al 6 maggio il primo festival italiano sul mediterraneo contemporaneo. Ospiti internazionali, mostre fotografiche, talk show, libri, cinema e musica. Legambiente tra i promotori

Le voci del Mediterraneo s'incontrano a Prato per il terzo anno consecutivo, dal 3 al 6 maggio. Tanti ospiti internazionali, mostre fotografiche disseminate nei luoghi più significativi della città, talk show, presentazione di libri, cinema, teatro e tanta musica. Il festival - organizzato da COSPE onlus, Regione Toscana, Comune di Prato insieme a Libera, Amnesty International e Legambiente - ha l'obiettivo di informare, condividere, costruire una rete. Per un motivo molto semplice, il Mediterraneo siamo noi.  

Le convinzioni che animano il festival nella dichiarazione di Raffaele Palumbo, direttore artistico del Festival: “La nostra inerzia, la nostra rassegnazione, il nostro disinteresse, la nostra involontaria complicità sta frapponendo una sorta di distanza di sicurezza tra noi e il resto dei popoli del Mediterraneo. Stiamo cercando di non condividere uno stesso destino. Il nostro isolamento timorato sta contribuendo a farci perdere la nostra dignità di esseri umani. Il nostro Festival è un piccolo contributo a generare un racconto comune e nuovo del continente liquido, come lo chiama Braudel. Guardare gli altri per guardarci allo specchio”. 

 

Programma e informazioni su mediterraneodowntown.it

 

  Di seguito gli appuntamenti in cui è coinvolta Legambiente: 

 

 

 

 

Temi:
Pubblicato il26 aprile 2018