Abbracciamo la cultura


restauro archeologico
Insieme ad una larga alleanza di forze sindacali, sociali, culturali e professionali, abbiamo costituito un fronte unico per difendere il nostro immenso patrimonio di arte e cultura.

Nella convinzione che la tutela e la valorizzazione del nostro immenso patrimonio di arte e cultura  costituiscano per il nostro Paese una stategia di sviluppo sociale ed economico, aderiamo alla grande campagna di sensibilizzazione Abbracciamo la cultura che, in sintesi, ha due obiettivi fondamentali:

denunciare i pesanti tagli economici operati dalla legge finanziaria che prosciugano le risorse da destinare alla conservazione dei beni, penalizzano i lavoratori del settore banalizzando la loro preparazione e professionalità, smontano l'entusiasmo dei giovani che avrebbero  talento, capacità e forza innovatrice da spendere in questo campo;

allargare un fronte unico di alleanze in grado di influenzare l'agenda politica:  è necessario definire un quadro trasparente di regole, di mettere in campo risorse certe e di lungo respiro in grado di prendersi veramente cura del patrimonio culturale italiano, non limitarsi solo  a interventi emergenziali e a pochi eventi spettacolari.

Visitate il sito www.abbracciamolacultura.it  per consultare il manifesto della campagna, conoscere le iniziative territoriali,  i promotori e gli aderenti, firmare l'appello, inviare e pubblicare le foto delle vostre segnalazioni sullo stato dei beni e dei luoghi della cultura nei vostri territori.

Prevediamo per il 5 marzo 2011, nei 150 anni dell’Unità d’Italia, una grande manifestazione nazionale a cui parteciperanno migliaia di persone in rappresentanza delle tante emergenze territoriali: tutti insieme abbracceremo il Colosseo!

Vi aspettiamo.

"La vera terra dei barbari non è quella che non ha mai conosciuto l’arte, ma quella che, disseminata di capolavori, non sa né apprezzarli né conservarli"  Marcel Proust

 

Per i circoli di Legambiente

le modalita e gli strumenti della campagna

Temi:
Pubblicato il18 gennaio 2011