Consumo di Suolo


Il suolo è una risorsa non rinnovabile che l’uomo, con le sue attività, ‘consuma’: le abitazioni, le strade, le ferrovie, i porti, le industrie occupano porzioni di territorio trasformandole in modo pressoché irreversibile. Il ritmo di questi processi è cresciuto a parallelamente allo sviluppo delle economie: quello dell’aumento del consumo di suolo è un fenomeno globale, ma che è più problematico in paesi di antica e intensa antropizzazione come l’Italia, in cui, per la scarsità di suolo edificabile, l’avanzata dell’urbanizzazione contende il terreno all’agricoltura e spinge all’occupazione di aree sempre più marginali, se non addirittura non adatte all’insediamento, come quelle a rischio idrogeologico.

Nel nostro Paese è ancora fortissima la tendenza a cementificare disordinatamente il suolo libero: l’abusivismo edilizio in particolare nel Sud, la crescita a macchia d’olio delle città, l’integrale  urbanizzazione di lunghi tratti delle coste hanno segnato lo sviluppo territoriale dell’Italia contemporanea. “L’urbanizzazione si manifesta in forme sempre più pervasive e complesse - si legge nel rapporto sulla Situazione del Paese 2008 dell’Istat - e ha conosciuto, negli ultimi decenni, un’accelerazione senza precedenti, relativamente autonoma rispetto agli andamenti demografici ed economici”. Si costruisce, infatti, per altre ragioni: per portare soldi nelle casse dei Comuni, per la mancanza di abitazioni in affitto, che crea una domanda di case a poco prezzo lontane dai centri abitati. Anche strade e autostrade, spesso, si realizzano soprattutto per rendere fabbricabili le aree attraversate. Una tendenza che ci allontana dalle migliori esperienze europee, dove l’attività immobiliare si concentra spesso nella riqualificazione dei cosiddetti “brown fields”, le aree ex-industriali.

 

#stopalconsumodisuolo

www.consumosuolo.org

30 Nov 2018
      Legambiente aderisce alla giornata di mobilitazione No Tav in programma l’8 dicembre a Torino, per ribadire il proprio no alla linea ad alta velocità Torino Lione, un’opera inutile, dannosa per l’ambiente e costosa. "Insistere sulla Tav - dichiarano il Vicepresidente nazionale di Legambiente...
08 Nov 2018
  "L’Italia è tra i primi Paesi al mondo per risarcimenti e riparazioni di danni da rischio idrogeologico con circa 3,5 miliardi all’anno dal dopoguerra ad oggi, e spende poco per la prevenzione. Oltre a essere un paese sempre più fragile e insicuro, segnato sempre più da un eccessivo consumo di suolo,...
04 Nov 2018
Dal Veneto alla Sicilia, dalla Liguria al Lazio, compresa l’isola di Ischia, sono tanti i territori colpiti in questi giorni e in queste ore dal maltempo con frane, esondazioni, trombe d’aria e tutto ciò che ne è conseguito. Da ultimo la strage di alberi nei boschi del Trentino, dell’Alto Adige, Veneto e Friuli e il...
10 Ott 2018
Non si era mai arrivati così vicini a un nuovo condono edilizio per l’Isola di Ischia, questa volta collegata alla ricostruzione post sisma del 2017. Nel Decreto su Genova, provvedimento urgente approvato dal Governo e che ora il Parlamento deve convertire in Legge entro 60 giorni, rispunta anche l’ennesima sanatoria tombale...
17 Lug 2018
  "Il suolo in Italia continua ad essere sotto assedio. I dati di ISPRA presentati oggi – dichiara Damiano Di Simine, responsabile suolo Legambiente - consolidano la fotografia di un Paese che vede il 7,7% del proprio territorio sepolto da cemento e asfalto, valore tra i più alti in Europa, e preoccupa il dato...
01 Giu 2018
  Dopo oltre 80 giorni, parte l'esecutivo M5s-Lega guidato dal neo Presidente del Consiglio Conte e che avrà al suo fianco, nella squadra di governo, anche il comandante dei Carabinieri Forestali della Campania Sergio Costa neo ministro dell'ambiente. Legambiente augura al ministro Costa, compagno di battaglie nella lotta alle...
05 Apr 2018
  Dalle start up alle imprese proiettate sul futuro. Il lavoro in Italia potrebbe avere una seconda vita grazie all’innovazione tecnologica, alla sostenibilità ambientale e all’attenzione alle persone. Lo dicono i dati, come quelli del rapporto GreenItaly 2017 di Fondazione Symbola e UnionCamere (quasi 3 milioni di posti...
20 Mar 2018
    “Dai dati del Rapporto Ispra emergono chiaramente due tra le priorità ambientali su cui il Paese e il prossimo Governo dovranno lavorare: la lotta ai cambiamenti climatici e lo stop consumo di suolo. I cambiamenti climatici in corso stanno già causando danni al territorio e alla salute dei cittadini, e a...
14 Dic 2017
Oltre metà dei litorali italiani è stato trasformato da case, palazzi, ville e porti. Legambiente:“Serve un cambio delle politiche a tutela delle coste, per intercettare un turismo che sempre di più cerca la qualità e per far fronte ai cambiamenti climatici”   In Italia complessivamente sono 3291...
22 Nov 2017
  Italia sempre più fragile e insicura, incurante dell’eccessivo consumo di suolo e del problema del dissesto idrogeologico mentre i cambiamenti climatici amplificano gli effetti di frane e alluvioni. A parlare chiaro sono i dati di Ecosistema Rischio 2017, l’indagine di Legambiente sulle attività nelle...
10 Ott 2017
Oltre 82.000 cittadini italiani hanno chiesto di tutelare il suolo libero e sano, una risorsa essenziale alla produzione agricola ma che è anche il più efficace sistema di difesa da alluvioni e altri eventi catastrofici. Le recenti tragedie ci ricordano che quando non si rispetta il suolo, le pur doverose opere di difesa sono sempre...
04 Set 2017
Ancora una settimana per chiedere all’Europa una legge che preservi il suolo dal crescente degrado e ci protegga da nuove catastrofi. C’è tempo fino al 12 settembre per firmare l’appello di People4Soil, la più grande iniziativa sostenuta dalle principali associazioni italiane ed europee a tutela di ambiente e...
06 Lug 2017
  Un tempo “morire di caldo” era un modo di dire, oggi a causa dei cambiamenti climatici è diventata un’espressione da prendere alla lettera. Per ogni incremento delle temperature di 4°C, la mortalità aumenta del 20,3%. Negli ultimi anni i decessi per cause respiratorie sono aumentati del 35,6%, quelli per...
18 Giu 2017
  Parte oggi da La Spezia, in Liguria, l’edizione 2017 di Goletta Verde, la storica imbarcazione di Legambiente, che dal 18 giugno al 12 agosto, navigherà lungo la Penisola per monitorare le qualità delle acque marine ma anche per anche per denunciare le illegalità ambientali, l’inquinamento, la scarsa e...
19 Mag 2017
Parlamento e Governo diano seguito a quanto espresso dalla Commissione Ambiente della Camera sull’articolo 62 della manovra correttiva attualmente in fase di conversione alla Camera. Quell’articolo sulla costruzione di impianti sportivi va modificato. Legambiente torna sulla richiesta alla luce del parere espresso sulla legge di...
03 Mag 2017
In commissione Bilancio della Camera è cominciato l’iter di conversione della cosiddetta “manovra fiscale”, il decreto legge del 24 aprile 2017 n. 50 recante "Disposizioni urgenti in materia finanziaria, iniziative a favore degli enti territoriali, ulteriori interventi per le zone colpite da eventi sismici e misure...
21 Apr 2017
Hanno deciso di metterci la faccia e ognuno ha realizzato un video che invita a non rimanere passivi di fronte alla minaccia del consumo di suolo e alla colpevole assenza di norme adeguate. Da Claudio Bisio a Gianni Biondillo, Andrea Vitali e Luca Carboni, da Don Luigi Ciotti a Antonio Cornacchione e Tessa Gelisio, senza dimenticare il presidente...
20 Apr 2017
L'appello, rivolto a Claude Juncker e inviato in vista del 22 Aprile – Giornata Mondiale della Terra, fa riferimento all’obiettivo delle Nazioni Unite ‘fermare il degrado di suolo a livello globale entro il 2030’ ed è rivolto alla Commissione Europea affinché faccia la sua parte, con la consapevolezza che...
19 Apr 2017
Tutelare il suolo è il primo modo di proteggere uomini, piante e animali. Ogni anno in Europa spariscono sotto il cemento mille chilometri quadrati di suolo fertile, un’estensione pari all’intera città di Roma. Per raccontare l’entità del consumo di suolo in Italia, Legambiente ha raccolto nel dossier Suolo...
14 Feb 2017
La sfida dell’economia circolare riguarda anche il mondo delle attività estrattive, perché è possibile ridurre il prelievo di materiale e l’impatto delle cave nei confronti del paesaggio, dare una nuova vita ad una cava dismessa e percorrere la strada del riciclo degli aggregati. A dimostrarlo sono tanti...